AMENDOLA E MARCHINI PROTAGONISTI DEL FINE SETTIMANA

Dopo essersi messo in moto la scorsa domenica con la gara di Quarona il circuito delle gare agonistiche si e' riproposto in grande stile nel fine settimana appena trascorso con competizioni sia in circuito che in salita. Due delle gare erano programmate nella vicina Lombardia, una, in salita, nella nostra regione dove pian piano si comincia a intravedere qualche segno di risveglio dal punto di vista organizzativo. Sabato 12 si e' corso a Gambolo' in provincia di Pavia per la specialita' strada e ad Almenno San Bartolomeo in provincia di Bergamo per quanto riguarda il settore cicloscalate. Domenica invece Domodossola ha ospitato una cicloscalata organizzata dall'Ossola Cycling Team. Per quanto riguarda la gara in circuito di Gambolo' si trattava della seconda tappa del Giro della Provincia di Pavia previsto su 4 prove. Per il Team Valli del Rosa al via Giuseppe Amendola, esperto passista gia' in passato vincitore sui queste strade nelle categorie giovanili. L'organizzazione era affidata al Gruppo Ciclistico Garlasco che ha predisposto un percorso lungo un anello stradale di 11 Km da percorrere per 5 volte. Oltre 200 i corridori presentatisi ai nastri di partenza suddivisi nelle varie categorie. Un percorso dobbiamo dire molto problematico, sviluppato su strade di campagna molto strette, con fondo stradale non prettamente consono a gare con numeri importanti di partenti come in questo caso. Ed in effetti questo ha provocato una serie di cadute che hanno in parte compromesso l'esito delle gare. Fin dal primo dei 5 giri in programma una seria caduta ha coinvolto una ventina di corridori, caduta che ha richiesto l'intervento dell'intero apparato sanitario presente sul posto composto da 2 unita' mobili della Croce Rossa. D'obbligo quindi la conseguente neutralizzazione della gara per i due giri seguenti. Al suono della campanella dell'ultimo giro nuovo via volante. Ovviamente gruppo ancora compatto in vista del traguardo: la volata lanciata ai 300 metri finali ha premiato Mauro Guerino che ha preceduto Mario Di Rita. A punti Giuseppe Amendola, quinto, a rafforzare la propria posizione nella classifica del Giro.
Sempre sabato ad Almenno San Bartolomeo in provincia di Bergamo era prevista una cronoscalata FCI organizzata dal Team Moretti e valida per l'assegnazione della maglia di Campione Regionale Lombardo della Montagna. La gara, con oltre 100 partenti, era aperta a tutti i cicloamatori e per questo motivo era al via anche Alessandro Marchini, atleta valsesiano ospite fisso delle gare in salita. Distanza da coprire di circa 9 Km a raggiungere la localita' di Roncola Alta. Pendenze di tutto rispetto con lunghi tratti intorno al 10percento. Selezione fin dalle prime battute con Marchini abile a mantenere le posizioni di testa con i migliori. Intorno al Km 6 l'episodio piu' importante: Alberto Moraschini e Simone Capelli riuscivano a prendere un discreto vantaggio ed a tagliare in traguardo nell'ordine. Ottimo quarto posto per l'atleta valsesiano ad una manciata di secondi dal vincitore. Per Alessandro Marchini replica il giorno successivo, domenica, nella cicloscalata che da Domodossola porta all'Alpe Lusentino Domobianca. Raggiungibile attraverso una strada tipicamente di montagna, stretta e con numerosi tornanti, la localita' ossolana presentava il proprio volto migliore in una giornata dalle tinte settembrine ma calda come in piena estate. 55 i partenti tra i quali alcuni protagonisti della gara lombarda del giorno precedente. Le prime rampe in prossimita' di Baceno davano gia' una connotazione esatta alla gara con Bonanomi (ex triatleta a livello professionistico), l'uomo di casa Ugazio, Bordone e i valsesiani Marchini (primo Senior2), D'Alberto (quarto Junior), Cerutti (quinto Junior) e Tarricone (secondo Senior1) a menare le danze. Posizioni praticamente stabilizzate fino all'arrivo a Lusentino con tempi di ascesa di poco superiori ai 30 minuti.

   

AREA RISERVATA

      
       
           
           
           
           
           
    P. IVA 02524820020  
   

 

 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo